3D PRINTING

La realizzazione del prototipo è un passaggio fondamentale per la realizzazione di qualsiasi oggetto in particolare prima di avviare il processo produttivo. La possibilità di realizzarlo attraverso la stampa 3D conferisce diversi vantaggi: permette di toccare con mano il prodotto finale, il suo aspetto estetico e la sua funzionalità, le dimensioni, la sua maneggevolezza, nonchè la sua fattibilità in ambito industriale.

 

Esistono differenti tipologie di prototipi: modelli concettuali finalizzati alla sola rappresentazione e visione estetica, prototipi tecnici ovvero modelli con caratteristiche meccaniche simili all’oggetto finale, ed infine prototipi per la validazione cioè modelli finalizzati a test funzionali e prove.

 

Il rapid prototyping permette dunque alle aziende di ridurre il “time to market” di un prodotto, velocizzando la  trasformazione di un’idea in un prototipo fisico, funzionale e con tutti gli aspetti estetici.

shutterstock_1690858549.jpg
AdobeStock_278129985.jpeg
IMG_3805_edited.jpg
AdobeStock_278129985.jpeg
Copia%20di%20AdobeStock_386434326_edited
AdobeStock_122563401.jpeg

Mockup

Piccoli

Lotti

Componenti

Finiti

Strumenti

Customizzati

Attrezzaggi

 

VACUUM CASTING

AdobeStock_187174671.jpeg

Il vacuum casting è una metodologia produttiva che offre la possibilità di ottenere piccoli lotti, in tempi rapidi e senza dover affrontare i costi proibitivi della realizzazione di uno stampo in acciaio.

 

La produzione di oggetti attraverso la tecnologia del vacuum casting permette ottenere di caratteristiche ben precise: finiture impeccabili e ottime caratteristiche meccaniche.

 

È altresì possibile la scelta tra una vasta gamma di materiali da colata, come gomme, resine epossidiche e poliuretaniche, nylon, materiali biocompatibili e certificati FDA. Oltre a ciò,             per ogni materiale, è possibile un ulteriore personalizzazione che può consistere in colorazione su richiesta o conferimento di determinate caratteristiche, come ad esempio l’auto-estinguenza.

 

Durante il processo produttivo è anche sì possibile inserire all’interno dell’oggetto inserti metallici, perni, boccole etc…

 

Tutto ciò permette di andare in contro ad ogni esigenza del cliente con un prodotto finale di eccellente qualità e totalmente customizzato.

 

Con il Reverse Engineering è possibile scansionare e ricreare oggetti fisici per ricavarne la matematica CAD.

Questo processo permette di abbreviare la progettazione, risparmiando sui tempi e sui costi di sviluppo, di studiare i processi produttivi di un prodotto ma anche di poter andare a creare il file CAD 3D di oggetti non più disponibili sul mercato per poi riprodurli. 
Inoltre può essere utilizzato per il controllo dimensionale di parti o utensili, per diagnosticare e prevenire problemi di produzione e di assemblaggio e controllare la qualità dei prodotti.

 

Attraverso i nostri scanner e i software professionali effettuiamo quotidianamente questo tipo di attività offrendo servizi di scansione 3D e ricostruzione CAD.

REVERSE ENGINEERING

REVERSE ENGINEERING

 

RAPID PROTOTYPING

La realizzazione del prototipo è uno dei passi fondamentali per la realizzazione di qualsiasi oggetto in particolare prima di avviare il processo produttivo.

La possibilità di realizzare oggetti 3D dà enormi vantaggi: ci fa toccare con mano l’oggetto finale, il suo aspetto estetico e la sua funzionalità, le dimensioni, la sua maneggevolezza, infine la precisione e la sua fattibilità in ambito industriale.

Esistono diversi tipi di prototipi: modelli concettuali finalizzati alla sola rappresentazione e visione estetica, prototipi tecnici ovvero modelli con caratteristiche meccaniche simili all’oggetto definitivo utilizzati per l’ottenimento di certificazioni e verifiche infine prototipi per la validazione cioè modelli finalizzati a test funzionali e prove (esempio galleria del vento).

Il rapid prototyping quindi permette alle aziende di ridurre il “time to market” di un prodotto trasformando l'idea in un prototipo fisico, funzionale e con tutti gli aspetti estetici; per toccare con mano l’oggetto e con la possibilità di scegliere il materiale più adatto.